bio
Davide Ricchiuti. Benevento, 1980. Sono autore di racconti apparsi su alcune riviste letterarie come Risme, Grado Zero, Crack, Offline, Clean, Diario del Riccio, Il Foglio Letterario, La Seppia, Rivista Blam, Neutopia, Voce del Verbo, Bomarscé. Ho esordito sulla rivista letteraria ‘TINA di Matteo B. Bianchi a gennaio 2019. Il racconto Disturbo Oceanico di Personalità si trova all’interno dell’antologia Mare in Cento Parole edita da L’Erudita | Giulio Perrone Editore. Un mio aforisma a tema viaggio è contenuto, insieme a quelli di diversi altri autori, nel Taccuino del Viaggio edito da Giulio Perrone Editore. Altri racconti si trovano sulle antologie Les Fleurs de Mars di Sergio Tanara e I Giovani di Holden, Vol. 5. A giugno 2019 ho ricevuto il Premio per il miglior racconto di Flash Fiction al concorso “Officina Fake. Improbabile ma non impossibile”. Sono autore e narratore dei podcast Te la racconto, Sommersi, Metamorfosi della Cipolla e Sei tu, sono io, è la vita. Quest’ultimo è in classifica tra i primi 100 più ascoltati su Spotify nella sezione Storie. Sono ospite fisso del programma radiofonico Superflùo su Fango Radio, condotto dal Teatro dei Servi Disobbedienti, in cui declino il concetto di superfluo in letteratura e leggo testi teatrali della scena contemporanea. Sono stato relatore presso la conferenza internazionale European Beat Studies Network a Cipro con l’articolo “From North Beach to Mindscape: Cross-narratives between Beatitude and Psychedelia” in collaborazione con Juliana F. Duque (Nicosia, Cipro, Moving Geographies, 9-12 ottobre 2019).
Nel 2021 ho partecipato, sempre insieme a Juliana F. Duque, alla conferenza internazionale di Art History (UK) come relatore all’interno del Pannello “The visual politics of indipendent print media in the 20th Century”, soffermandomi sul ruolo della controcultura psichedelica e punk nella formazione di riviste culturali. Sono laureato in Filosofia presso l’università di Padova (A. A. 2003/2004). Mi sono specializzato in Film Editing presso Cineteca di Bologna (2006) con i film editor Paolo Cottignola (David di Donatello, 2001) e Paolo “Sbrango” Marzoni. Dal 2006 ho montato prodotti audiovisivi come videoclip, spot, trasmissioni televisive e documentari per diversi clienti. Molti sono andati in onda o sono tuttora in onda su Rai Uno e Tv2000. I videoclip che ho diretto per Antoniano di Bologna hanno più di 70 milioni di visualizzazioni sul canale YouTube ufficiale di Antoniano. Ho lavorato come Tutor di Editing video presso Accademia di Belle Arti di Bologna nel corso Cinema, Fotografia, Televisione del prof. Maurizio Finotto e presso il corso Officinema, la Bottega dei Mestieri, presieduto da Giuseppe Bertolucci. Ho frequentato gli incontri “Ricostruire la Storia a partire da innumerevoli storie” con Pino Cacucci (2013). Ho studiato Public Speaking con Tina Venturi (2021). Ho frequentato il corso di Giornalismo Culturale con Paolo Di Paolo (2021). A Luglio 2021 ho fondato la rivista letteraria indipendente ProVocazione. È una rivista monografica che pubblica solo contributi di autrici, contiene un racconto e una rubrica. Il racconto è a firma di una scrittrice ogni volta diversa, mentre la rubrica è di Stefania Massari, direttrice dell’agenzia di ufficio stampa editoriale SMC, e s’intitola #leggiunascrittrice. Le grafiche e le illustrazioni sono di Raquel in Dreams, illustratrice portoghese. La rivista è sia cartacea che digitale, gratuita in entrambi i casi. 👇🏾 ProVocazione Vivo a Bologna.